Carrello

 x 

Spedizione gratuita

Pagamenti accettati

  pagamenti 9.jpg - 10.99 KB   

   Contrassegno

Bonifico Bancario

 

      

Cerca nel negozio

CAPOCOLLO DI MARTINA FRANCA

PDFStampaEmail
Capocollo di Martina Franca 'presidio slow food'.
In vendita metà capocollo sottovuoto da Kg.1,100 circa.
Per richiedere la pezzatura intera contattare il servizio clienti.
Prezzo:
Prezzo di vendita: 29,00 €
Descrizione

Il capocollo di Martina Franca è un salume pugliese ottenuto dalla salagione, affumicatura e stagionatura della parte cervicale del suino, quel muscolo che si trova tra il collo e la costata, chiamato appunto capocollo al Sud, coppa al Nord o lonza al Centro Italia. Nonostante la tradizione norcina in Puglia sia pressochè assente, la zona di Faeto (Fg) e della Val d'Itria, tra Taranto e Brindisi, e in particolare il comune di Martina Franca fanno eccezione e si distinguono per essere un punto di riferimento della tradizione salumiera italiana fin dal tempo del Regno di Napoli (XVIII secolo). La lavorazione del capocollo di Martina Franca si differenzia da quella degli altri capocolli italiani, magari anche più famosi per aver ottenuto la certificazione DOP o IGP, in quanto prevede una tecnica di lavorazione pensata proprio per le condizioni climatiche della Puglia, decisamente non adatte alla conservazione e alla stagionatura dei salumi. I trucchi della tradizione norcina di Martina Franca sono tutti regolamentati da un disciplinare molto rigido, sotto la supervisione del Consorzio del Capocollo di Martina Franca e del Presidio Slow Food. Secondo il disciplinare di Slow Food, che si prefissa di valorizzare le produzioni norcine a discapito di quelle industriali, un buon punto di partenza è quello di usare le carni dei maiali allevati in loco. Il pezzo di capocollo viene lavorato fino ad essere reso perfettamente cilindrico e poi messo sotto sale per un tempo variabile di 15-20 giorni, un periodo decisamente più lungo rispetto a quello degli altri capocolli italiani. Terminata la salagione il capocollo viene lavato e massaggiato con vino cotto e aromi (la concia) per circa 12 ore, infine insaccato in un budello naturale e posto ad asciugare per circa 10 giorni avvolto in teli bianchi di cotone. Fin qui nulla di nuovo, ma a questo punto il capocollo di Martina Franca viene sottoposto ad una leggera affumicatura, che gli permette di conservarsi meglio e di affrontare il clima caldo del Salento. L'affumicatura avviene in camini attraverso la combustione controllata di timo e corteccia di quercia. Segue, infine, una stagionatura di almeno 90 giorni all'interno di trulli o locali adeguati.

Ingredienti: carne di maiale della valle d'itria, sale, aromi naturali, vincotto, affumicato con legno di fragno, Conservante: nitrato di potassio. Stagionatura 90 gg.

CONTATTI

Civu...l'arte del cibo - la Puglia da mangiare

  • Via Principessa Elena, 14 - 74015 Martina Franca (Ta) • ITALY
  • Tel/fax: +39 080.3214325 (2 linee)
  • Mobile: 334.6731906
  • Mail: info@civu.it
  • Servizio clienti: servizioclienti@civu.it
  • Direzione commerciale: commerciale@civu.it